Roma, (askanews) - Secondo il giornalista Riccardo Scarpa, autore del libro "Nordici e Sudici - molto ci unisce, poco ci divide" (Diana Edizioni), l'elezione del prossimo presidente della Repubblica sarà piena di rancori. Scarpa, che ha anche scritto "Scalfaro, anatomia di un settennato", sostiene che potrebbe verificarsi un "altro caso Scalfaro" eletto per il rotto della cuffia sull'onda emotiva della strage di Capaci."Credo che si vada verso un momento di non grande tranquillità nell'elezione del presidente della Repubblica, emergeranno dei rancori che sono solitamente emersi e delle piccole vendette favorite dalla votazione a scrutinio segreto"."Di conseguenza è molto difficile, immaginare, facile che esca fuori un outsider che poi tra l'altro non è che soddisfi molto". Prevedibilmente si potrebbe verificare un caso Scalfaro, quando eravamo arrivati all'ottava, alla decima votazione, non si riusciva ad eleggere il presidente della Repubblica ed esplose Capaci, l'omicidio Falcone. E sulla scorta fu Pannella che disse: il momento è così grave, bisogna eleggere qualcuno e si elesse Scalfaro, che fu uno dei peggiori presidenti della Repubblica.