Milano, (askanews) - Quattro sospetti casi di scabbia sono stati rilevati dagli operatori sanitari tra i profughi giunti alla stazione Centrale di Milano e in attesa di essere trasferiti al centro di via Corelli. I quattro sono stati accompagnati in ospedale per gli accertamenti e le eventuali cure. Tra la seconda e la terza settimana di aprile sono arrivati a Milano 1.100 migranti, 360 solo negli ultimi tre giorni, e il Comune del capoluogo lombardo ha spiegato che i centri di accoglienza sono tutti pieni e si rischia di dover allestire i tendoni della Protezione civile nel cortile dell'ex Cie, già pieno di profughi e di richiedenti asilo.L'amministrazione del capolugo lombardo ha quindi ribadito i diversi appelli fatti al ministero dell'Interno per una corretta ripartizione dei migranti su tutte le città e perché metta a disposizione la struttura del Cara ancora chiusa e inutilizzata. A Regione Lombardia, il Comune ha invece ribadito la richiesta di istituire un presidio permanente nei luoghi dove arrivano i profughi.