Roma, (askanews) - Quattro persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Roma nell'ambito dell'operazione "Vitruvio", tesa a contrastarefatti di corruzione e concussione nella capitale.Dopo i numerosi arresti di inizio anno, questa volta ad essere coinvolto, oltre a funzionari del Comune di Roma e a un imprenditore, è stato un vigile del XIII municipio, addetto ai controlli in materia edilizia e urbanistica che, in cambio di tangenti, avrebbe omesso di rilevare e contestare abusi edilizi in un cantiere edile.Simili accuse per i tecnici comunali, arrestati per reati dicorruzione, che si occupavano di istruire le pratiche edilizie eche avrebbero ricevuto somme di denaro per facilitare il rilasciodelle licenze e per non rilevare gli abusi.L'operazione è stata disposta dalla Procura della Repubblica diRoma ed eseguita dai finanzieri del Comando Unità Speciali dellaGuardia di Finanza di Roma.