Roma, (TMNews) - Le critiche del Movimento 5 stelle al ddl sull'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti? "Forse perché abbiamo fatto la legge", ha commentato il ministro delle Riforme Gaetano Quagliariello durante la conferenza stampa a palazzo Chigi."Ognuno è libero di protestare, vuol dire che non volevano levare i soldi ai partiti. Sapere che li abbiamo scavalcati è una buona notizia". Per quanto riguarda il nuovo meccanismo di finanziamento il ministro assicura che "non sarà mai come l'8 per mille. Ci saranno due opzioni: il cittadino potrà scegliere se dare i soldi allo Stato o ai partiti. L'inespresso verrà distribuito in base a queste opzioni".