Roma, (askanews) - Migliaia di manifestanti a Manila, nelle Filippine, contro il governo del presidente, Benigno Aquino, alle prese con il suo ultimo discorso sullo stato della nazione.Armati di bastoni di canne di bambù e cartelli di protesta, i manifestanti hanno cercato di sfondare le barricate della polizia, e per evitare che raggiungessero il Parlamento, dove il presidente stava tenendo il suo discorso, gli agenti hanno usato i cannoni ad acqua per cercare di disperderli. Ci sono stati anche alcuni feriti.Aquino, il cui mandato scade nel 2016, ha fatto appello al suo successore a continuare le riforme avviate, soprattutto quelle economiche e a proseguire nella lotta alla corruzione. Ma la sua politica è stata contestata da molti. Da giorni vanno avanti manifestazioni per denunciare la mancata applicazione del suo programma e le promesse non rispettate in molti settori.(Immagini Afp)