Roma, (askanews) - Musica, recitazione, canto e danza. Nella serata finale del Festival Internazionale Propatria "Giovani Talenti Romeni" gli under 30 più talentuosi della diaspora romena nel mondo si sono "affrontati" con un obiettivo: dare della Romania un'immagine fresca e autentica.Per questo l'ambasciatore di Romania in Italia, Dana Constantinescu, li ha voluti definire "giovani ambasciatori di Romania":"Il Propatria è ormai una tradizione. La sua importanza sta nel fatto che fa conoscere la comunità romena da un'altra prospettiva, dal punto di vista dei giovani romeni talentuosi. Ci rappresentano così bene e io li chiamo i giovani ambasciatori della Romania".Quest'anno sono stati assegnati tre diplomi di eccellenza. Il primo alla 18enne Emanuela Ionica, giovane cantautrice, voce ufficiale di Violetta in Italia e doppiatrice di film famosi come "Storia di una ladra di libri": "Sono onorata di essere considerata un talento e di rappresentare la Romania perché faccio quello che amo. E quest'anno ho avuto la possibilità di farlo anche in romeno: ad agosto 2015 ho recitato in un film in Romania, un'esperienza meravigliosa, la prima sul set. Recitare in romeno è stato un sogno, mi ha permesso di fare quello che voglio e di scoprire la Romania dove non tornavo da quando avevo 3 anni".Altro diploma di merito è andato a Ghenadie Rotari, musicista moldavo, virtuoso della fisarmonica che vive a Trieste. E infine alla ginnasta romena plurimedagliata Elena Constantin.Il premio speciale "Romania nel cuore" è stato assegnato alla giovane pianista 11enne Cosmina Dumitrescu: "E' molto bello rappresentare la Romania in un contesto di arte e di musica. E' bello andare in Paesi stranieri e poter dire con piacere a chi me lo domanda che vengo dalla Romania, il mio Paese, lo amo tanto".