Torino, (TMNews) - Nessun indagato e nessun reato ravvisato sulla vicenda di Giulia Ligresti nella quale è coinvolto il ministro Annamaria Cancellieri: la Procura di Torino affida a un comunicato le conclusioni del vertice tra il procuratore capo Giancarlo Caselli e i pm titolari dell'inchiesta Fonsai. Il fascicolo con gli atti è stato trasferito alla Procura di Roma per competenza territoriale: i giudici dovranno stabilire se effettuare approfondimenti sulle dichiarazioni del ministro riguardo alle conversazioni telefoniche con Antonino Ligresti e i rapporti con la famiglia. Prima del comunicato il governo aveva detto che, in assenza di svolte, la fiducia alla Cancellieri era confermata: sostegno ribadito a Milano anche dal vicepremier Angelino Alfano.