Milano (askanews) - Una condanna a 30 anni di carcere per Alberto Stasi. E' quanto chiesto dal sostituto procuratore generale di Milano, Laura Barbaini, al termine della sua requisitoria al processo d'appello bis sull'omicidio di Garlasco. Stasi è l'unico imputato per l'omicidio della fidanzataChiara Poggi, trovata morta riversa sulle scale della villetta di Via Pascoli nel 2007.Tuttavia, Stasi è stato assolto per due volte consecutive da parte di due diversi Tribunali in due diversi gradi di giudizio prima che la Cassazione disponesse lo svolgimento di un processod'appello bis. Ora la pubblica accusa punta soprattutto sulle sperimentazioni virtuali effettuate sulla camminata compiuta da Stasi all'interno della villetta quando ritrovò il cadavere della fidanzata.