Milano (askanews) - Sul caso Eternit non è ancora stata scritta la parola fine. I pm Raffaele Guariniello e Gianfranco Colace hanno chiuso l'inchiesta Eternit bis. L'indagato è sempre il manager Stephan Schmidheiny, l'ipotesi di reato è omicidio volontario aggravato da motivi abbietti.Sono 256 le morti contestate nell'inchiesta, avvenute tra il 1989 ad oggi. La chiusura dell'inchiesta è avvenuta proprio nel giorno delle polemiche per l'annullamento della condanna al manager per prescrizione avvenuta. "E' drammatico che sia il tempo a dire cosa è giusto no", ha commentato il premier Matteo Renzi.Il premier ha anche annunciato l'intenzione di cambiare le regole del processo e le norme della prescrizione.