Rangoon, (TMNews) - Abiti tradizionali, brindisi, sorrisi e un timido bacio. In Birmania sono state celebrate le prime nozze gay pubbliche. Tin Ko Ko, 38 anni, e Myo Min Htet, 28 anni, hanno celebrato la loro unione - che arriva dopo dieci anni di relazione - in un hotel di lusso dell'ex capitale Rangoon davanti a circa 200 invitati.Questo matrimonio non ha valore legale, dato che non è riconosciuto dalle autorità del paese in base a una legge coloniale britannica che vieta le relazioni omosessuali, ma si tratta di un ulteriore passo di apertura della Birmania che sta progressivamente uscendo da mezzo secolo di isolamento internazionale sotto una dittatura militare. In passato, altri matrimoni gay erano stati celebrati in privato, in una società ancora molto conservatrice."Abbiamo dovuto affrontare moltissime difficoltà. Però siamo riusciti a costruire il nostro amore sulla reciproca comprensione" dice raggiante Myo Min Htet. "La mia famiglia mi ha accettato. Sono talmente contento che i miei genitori mi abbiano capito. Ma Myo Min Htet ha dovuto affrontare la contrarietà della sua famiglia", ha detto Tin Ko Ko.(immagini Afp)