Chicago (askanews) - Primarie Usa 2016, i candidati scaldano i motori alla vigilia del "Super Tuesday 2" che minaccia di rivelarsi determinante se non addirittura decisivo. In vista del voto in cinque Stati, Florida, Illinois, Missouri, North Carolina e Ohio, in campo repubblicano i giochi sembrano fatti.Secondo l'ultimo sondaggio del Wall Street Journal, infatti, Donald Trump si appresta a vincere a mani basse le primarie di Florida e Illinois, superando il senatore Marco Rubio con un vantaggio di oltre 20 punti nel Sunshine State e battendo altrettanto nettamente il senatore Ted Cruz in Illinois. In Ohio invece è gara aperta con il governatore John Kasich, avanti di qualche punto.Per i democratici l'appuntamento si presenta più aperto ma non per questo meno cruciale. Hillary Clinton deve concretizzare il suo vantaggio in Florida dove secondo i sondaggi supera Sanders di oltre 25 punti e in North Carolina dove sarebbe avanti di circa 19. Sanders mira invece a ripetere in Missouri la vittoria a sorpresa della scorsa settimana in Michigan. Prima che la corsa si sposti a Ovest dove è favorito.Nel corso della campagna in Illinois, Sanders ha scelto di attaccare lungo le linee di minor resistenza mettendo nel mirino, invece della Clinton, il candidato repubblicano Trump a cui ha sferrato bordate a palle incatenate."Voglio dirvi quel è la vera ragione grazie alla quale batteremo Trump, e lo batteremo clamorosamente" ha detto ai suoi sostenitori. "La gente di questo paese non voterà mai un presidente che insulta i messicani, che insulta i musulmani, che insulta le donne, che insulta gli afro-americani. Il popolo americano sconfiggerà Trump perché sappiamo che ogni religione, Cristianesimo, Ebraismo, Islam, Buddismo e quant'altro, insegna che alla fine l'amore batte l'odio", ha concluso lo sfidante della Clinton.Qui Sanders ha fatto un chiaro sottinteso dichiarando che "love trumps hatred", giocando cioè sul nome del candidato repubblicano e sul verbo "to trump", battere, sconfiggere, mettere in rotta. Ma non sarà con le battute che si fermerà la marea montante di un trumpismo galoppante, innescato dalla paura di un'America profonda, sgomenta di fronte ai cambiamenti imposti a paradigmi dati per consolidati e scontati. The american way.(Immagini Afp)