Genova (askanews) - "Non possiamo perdere nessuno per strada perché se il Partito democratico, che è nato per unire, perde uno degli ingredienti che lo ha fatto crescere, diventa un'altra cosa. Credo che non sarebbe un bene né per l'Italia né per il centrosinistra". Queste le parole di Andrea Orlando, ministro dellaGiustizia e candidato alle primarie del Pd, a margine di un incontro a Genova con i suoi sostenitori.

"Ho visto che esponenti delle altre forze politiche - ha sottolineato Orlando - non hanno tifato per la scissione perché capiscono che un Pd più diviso e più debole alla fine rischia di essere un problema per tutto il centrosinistra", ha concluso il ministro.