Milano (askanews) - I componenti della giunta comunale di Milano sono liberi di correre alle primarie per la scelta del candidato sindaco del centro sinistra alle prossime amministrative, l'importante è che prevalga l'interesse della comunità rispetto a quello dei singoli. Lo ha detto il sindaco di Milano Giuliano Pisapia rispondendo a una domanda sull'ipotesi di una doppia candidatura del vice sindaco Francesca Balzani e dell'assessore Pierfrancesco Majorino. "Le primarie sono un momento di confronto - ha detto Pisapia a margine di un evento sul successo di Expo al centro svizzero - ognuno credo che sia libero, questo è anche il bello di questa amministrazione e di un sindaco che non impone nulla a nessuno, fa le sue richieste le sue proposte, ascolta quelle degli altri e alla fine deve prendere le decisioni rispetto al governo della città". "Rispetto alle primarie ognuno si assume le sue responsabilità sulla base di quello che ritiene meglio per la città, l'importante è che prevalgano gli interessi della nostra comunità e non quelli personali e io su questo sono sicuro" ha aggiunto Pisapia.Il sindaco ha anche detto di non credere alla possibilità che una doppia candidatura spacchi il centro sinistra, data la posizione critica di Sel e ha ribadito che le primarie coinvolgono "il popolo di centro sinistra allargato al civismo e a tutte le personalità e ai soggetti istituzionali e non con cui abbiamo collaborato in questi anni e che vogliono andare avanti".