Genova, (TMNews) - Era scappato dal carcere Marassi di Genova approfittando di un permesso premio: è finita a Mentone, in Francia, a pochi chilometri dal confine di Ventimiglia, la fuga del pluriomicida Bartolomeo Gagliano. 55 anni, accusato di due omicidi e di un tentato omicidio negli anni Ottanta, l'uomo era finito in carcere nel 2006 per reati contro il patrimonio. Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, che sul caso aveva riferito alla Camera, ha annunciato un'indagine approfondita: "Sia il magistrato di sorveglianza che il direttore del carcere di Genova - ha spiegato il ministro - erano perfettamente a conoscenza dell'intero percorso personale e criminale del detenuto".In risposta il giudice di sorveglianza Daniela Verrina, che ha firmato il permesso, parla di un provvedimento su basi legittime. Nei confronti del direttore del carcere è stata avviata un'azione disciplinare. E' stato catturato, questa volta a Forlì, anche il pentito di camorra evaso durante un permesso: Pietro Esposito, 47 anni, si era nascosto dalla sorella dopo la fuga dal carcere di Pescara.