Brasilia (TMNews) - Dilma la rossa va avanti ma non ci sarà la sfida tra donne per la poltrona di presidente del Brasile. Dilma Rousseff, leader del Partito dei Lavoratori, andrà al ballottagggio il prossimo 26 ottobre, contro il candidato socialdemocratico Aecio Neves. L'erede di Lula, il cui partito è al potere da 12 anni in Brasile, ha ottenuto il 41,6% dei voti. Il suo avversario, Aecio Neves ha raccolto il 33,6%, un risultato di molto superiore alle previsioni."Come abbiamo già detto nel tempo della difficoltà e della resistenza, la lotta continua. Una lotta che senza dubbio riusciremo ancora una volta a vincere", ha detto la Rousseff.La campagna elettorale per il secondo turno promette unadurissima battagli; l'ago della bilancia saranno i voti presi dai sostenitori di Marina Silva, una dissidente del partito dei lavoratori che auspicava una politica sociale di sinistra ma economicamente di destra.L'ecologista prestata alla politica per il momento non si è pronunciata: "Organizzeremo delle riunioni, dialogheremo tra di noi", prima di prendere una "decisione condivisa", fondata sui programmi, ha dichiarato dopo i risultati del primo turno.(immagini AFP)