Palermo (askanews) - Visita al carcere minorile Malaspina di Palermo per monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei. La tappa ha rappresentato il via alla tre giorni che fino al 15 maggio, vedrà a Palermo il biblista Alberto Maggi, direttore del Centro studi biblici di Montefano (Marche).Il vescovo che Papa Francesco ha voluto ai vertici della Conferenza episcopale, ha incontrato i ragazzi detenuti nel centro, ponendo al centro del suo intervento il tema della Misericordia, partendo dal racconto dell'episodio della guarigione del lebbroso, simbolo di rinascita dopo l'aver perduto tutto."Da tempo collaboro con diversi cappellani del carcere - ha detto Galantino -. Dio non ama le persone per i loro meriti, ma per i loro bisogni. Questa è la vera Misericordia. La Misericordia è il linguaggio con cui Dio arriva agli uomini. Dio non esclude nessuno. Al Signore non interessa ciò che una persona può aver commesso, interessa quello che può fiorire in lui quando accoglie questo amore".