Washington (askanews) - Un lungo applauso e un caloroso benvenuto del Congresso americano al presidente afghano Ashraf Ghani che è intervenuto a Washington a Capitol Hill."Abbiamo un profondo debito per i 2.315 uomini e donne uccisi e i più di 20.000 rimasti feriti servendo noi e il nostro Paese", ha detto Ghani ringraziando i cittadini degli Stati Uniti" per il servizio e il sacrificio in più di dieci anni di guerra in Afghanistan."Oggi voglio restituire il regalo del ritorno alla speranza, offrendo agli americani una partenership con un paese che è impegnato in prima linea nella lotta al terrorismo" aggiunto Ghani.Gli Stati Uniti hanno deciso di lasciare 9.800 soldati in Afghanistan fino alla fine dell'anno, rallentando il piano di ritiro che prevedeva un ridimensionamento delle truppe a 5.500 nel 2015. Ghani, ringraziando Obama, ha detto che il rallentamento del piano di ritiro consentirà di "accelerare le riforme, di garantire una migliore guida, preparazione ed equipaggiamento alle forze di sicurezza nazionali afghane".(immagini AFP)