Colpivano bar e supermercati con il casco in testa