Roma, (askanews) - Svolta nelle indagini sull'incidente di Roma, in zona Boccea, provocato da tre romeni che - a tutta velocità - hanno falciato diversi passanti, uccidendo una donna e ferendo otto persone. La Polizia ha individuato e fermato i due rom che erano in fuga da una settimana. A renderlo noto è il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. Si tratta di due ragazzi di 17 e 19 anni, il primo sembra fosse alla guida.I due rom sono stati presi dagli agenti della squadra mobile di Roma in aperta campagna alla periferia della città, in un terreno agricolo in zona Massimina.Secondo gli investigatori, uno dei due era alla guida della Lancia Lybra che ha travolta le persone alla fermata del bus in via Battistini. La terza ragazza era stata fermata immediatamente dopo l'incidente del 27 maggio.