Roma, (askanews) - "Il mio campo di ricerca sono gli ammassi globulari, sistemi di stelle che si sono formati subito dopo il Big Bang, quindi delle stelle molto antiche. Ciò che noi facciamo è studiare queste stelle (la composizione chimica, la dinamica) per comprendere alcuni eventi che sono avvenuti 13 miliardi di anni fa, subito dopo il Big Bang. E quindi capire il ruolo di queste stelle su come si è formata la nostra galassia e il ruolo che hanno avuto nelle prime fasi dell'universo".

Riassume così Antonino Milone le ricerche che gli sono valse il conferimento del Premio Antonio Feltrinelli Giovani per l'Astronomia (del valore di 50mila euro) da parte dell'Accademia dei Lincei. I premi destinati agli under 40, istituiti da quest'anno, puntano a valorizzare giovani talenti italiani che abbiano conseguito risultati di evidente originalità, autonomia e rilevanza internazionale contribuendo al rafforzamento del ruolo scientifico dell'Italia. Milone, 36 anni, in pochi anni dal suo dottorato in Astronomia, scrive l'Accademia, "è diventato un leader internazionalmente riconosciuto nel campo della formazione ed evoluzione degli ammassi globulari".

"Sono felicissimo - aggiunge Milone - sono molto riconoscente, ringrazio tutti. Spero che questo premio sia un'opportunità per le ricerche future del nostro gruppo e che possa permetterci di continuare in Italia la ricerca sugli ammassi che ho iniziato all'estero".