Firenze (TMNews) - La regione Toscana ha consegnato un riconoscimento a Jessica Rossi, la ragazza di 23 anni che ha denunciato le violenze subite dal suo ex fidanzato. Il giovane l'aveva picchiata a sangue, rompendole il setto nasale e costringendola a portare un tutore al collo. Ancora segnata dalle violenze, Jessica è stata ricevuta dal governatore della Toscana Enrico Rossi, nella sede della Regione a Firenze."Spero che con questo mio gesto tantissime donne abbiano il coraggio di denunciare - ha commentato la ragazza - la mia vita è cambiata in meglio, mi sento un esempio per tantissime donne".Dopo aver pubblicato su Facebook le foto col suo volto ferito, Jessica è diventata l'emblema delle donne che non vogliono vivere nel terrore e nel silenzio. Per questo il presidente Rossi ha voluto attribuirle, in segno di incoraggiamento e solidarietà, il Pegaso d'Argento."Questo premio - ha concluso Jessica - è la cosa più bella che mi sa capitata finora e ringrazio davvero tutti".Dal punto di vista giudiziario, le indagini sulla vicenda sono in corso e i legali di Jessica hanno integrato la querela con nuove denunce per altre fattispecie di reati legati alle minacce e alle ingiurie rivolte alla giovane. In ogni caso - ha spiegato l'avvocato Alessio Scheggi - dalla famiglia dell'ex fidanzato non c'è stato al momento alcun segnale di riavvicinamento.