Roma, (askanews) - Maltrattavano anziani affetti da gravi patologie invalidanti e non autosufficienti, rivolgendosi loro con insulti e umiliazioni. Per questo nove persone sono state sospese dall'esercizio di pubblico servizio per periodi da sei mesi a un anno. È successo a Prato, dove la polizia - grazie a telecamere che mostrano i maltrattamenti, ha inchiodato nove operatori socio sanitari e infermieri in servizio presso una struttura sanitaria della città e residenti tra le provincie di Prato e Pistoia.I reati riguardano ipotesi di maltrattamento e lesioni a danno di anziani ricoverati presso la struttura. In molti casi sono stati anche registrati ipotesi di furto di denaro a danno dei ricoverati.L'attività investigativa ha messo in luce situazioni di umiliazioni continue verso gli anziani, maltrattamenti fisici e morali nei confronti dei degenti, sottoposti, senza alcun motivo, a strattonamenti e a condotte lesive. Altrettanto quotidiani erano le condotte di dileggio e ingiuria verso i pazienti.