Milano, 22 nov. (askanews) -Lisbona (askanews) - In manette l'ex primo ministro Portogallo, José Socrates. Il politico socilaista è stato arrestato nell'ambito di un'inchiesta per frode fiscale, riciclaggio di denaro e corruzione. Socrates, che farebbe parte di un gruppo di quattro persone fermate dalle autorità locali, è stato fermato all'aeroporto di Lisbona, appena atterrato a bordo di un volo proveniente da Parigi.L'ex premier socialista, 57 anni, deve comparire davanti a un giudice istruttore per essere interrogato. Nel quadro della stessa inchiesta sono state compiute perquisizioni in diversi luoghi da parte di più di 60 inquirenti della magistratura, della polizia e delle dogane. L'inchiesta riguarda operazioni bancarie e trasferimenti di denaro di origine sconosciuta.Socrates vinse le elezioni nel 2005 con la maggioranza assoluta ed è rimasto al potere fino al 2011. Il pubblico ministero ha precisato che non esiste alcun legame tra l'inchiesta che ha coinvolto Socrates e quella che nel luglio scorso aveva portato all'arresto dell'ex manager della banca Espirito Santo, Ricardo Salgado.(immagini Afp)