Funchal (askanews) - È di almeno tre morti il bilancio delle vittime degli incendi divampati sull'isola di Madeira, in Portogallo, vero e proprio tempio del turismo estivo, soprannominata la "perla dell'Atlantico". Ci sono anche alcuni feriti.

Le persone che hanno perso la vita si trovavano all'interno di due appartamenti nei pressi del centro storico del capoluogo, Funchal. Un hotel, sulle alture che circondano la città è stato distrutto dalle fiamme.

Circa un migliaio di persone è stato costretto ad abbandonare le proprie abitazioni a causa delle fiamme che stanno minacciando la città.

Le autorità di Madeira hanno reso noto che molti focolai sono

attivi su diversi fronti anche se, al momento, la situazione appare "sotto controllo"; da Lisbona, infatti, sono giunti 110 fra vigili del fuoco, poliziotti e medici per fronteggiare l'emergenza.

Il Portogallo sta affrontando un'ondata di vasti incendi anche nelle sue regioni settentrionali, dove si registrano molti danni e disagi anche a causa delle temperature elevate e il vento forte.