Roma (askanews) - E' morta dopo aver continuato a cantare per tre quarti d'ora nonostante avesse ricevuto un morso da un fatale cobra reale. Questa la sorte toccata a Irma Bule, giovane cantante di musica "dandgut", un miscuglio di pop, folk malay, musica industana e araba che va per la maggiore in Indonesia.La giovane popstar era solita esibirsi usando serpenti sul palco. Secondo il giornale online Coconuts Jakarta questo tipo di performance estrema è motivata dal fatto che la musica "dandgut" è estremamente inflazionata, quindi per emergere è necessario fare cose fuori dal comune.Ma questa volta Irma ha esagerato. La popstar si stava esibendo sul palco del villaggio di Karawang, Giava occidentale, e sul palco c'era con lei un cobra. Non gli era stato estratto il veleno e, quando la ragazza era alla seconda canzone, ha finito per calpestargli la coda e il serpente ha attaccato.Nonostante il morso, Irma ha deciso di proseguire, convinta che il rettile fosse innocuo. Dopo tre quarti d'ora però ha iniziato a vomitare e si è bloccata. E' poi deceduta in ospedale.