Roma, 12 apr. (askanews) - Dodici cittadini italiani sono stati denunciati dalla polizia postale per la Liguria per detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. L'indagine, condotta in collaborazione con FBI ha permesso di identificare un 21enne genovese, utilizzatore di un account che aveva chiamato"cucciol@".Le indagini sul materiale sequestrato nell'abitazione del ragazzo hanno consentito di individuare numerosi indirizzi di posta elettronica riconducibili a soggetti italiani. Sono quindi scattate le perquisizioni nei confronti di 12 cittadini residenti a Milano, Como, Torino, Padova, Verona, Brescia, Palermo, Piacenza, Campobasso e Cagliari. Uno degli indagati, oltre a scambiare materiale pedopornografico, utilizzando falsi profili social creati appositamente, riusciva ad ottenere immagini intime di minori convinti di aver instaurato una chat erotica con ragazze coetanee.