Rio de Janeiro, (TMNews) - Carri armati, elicotteri in volo e 1.400 agenti in tenuta anti sommossa con i fucili spianati. Non è una scena di guerra, ma l'operazione per la bonifica di due favelas di Rio de Janeiro. La polizia, con l'appoggio dell'esercito, ha occupato Caju e Barreira do Vasco, a nord di Rio, dove operano bande di narcotrafficanti."Quello che stiamo facendo qui non è solo contro le gang e la droga, noi stiamo cercando di riprendere gli spazi che erano stati sottratti al resto della società" spiega il portavoce della polizia.Le due comunità, dove vivono circa 30 mila persone, sono state dichiarate 'bonificate' e al loro interno saranno installate Unita' della polizia pacificatrice (Upp). Si tratta di una nuova fase del programma per garantire la sicurezza di Rio in vista dei mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016. "Questo è esattamente il loro lavoro, mettere fine alla guerra della droga, grazie a Dio sono intervenuti" dice un abitante della favela.L'occupazione per ridare tranquillità alla popolazione è stata realizzata senza sparare un solo colpo.(immaginiAFP)