Milano (askanews) - Gli investigatori della Squadra Mobile di Milano hanno arrestato tre pregiudicati che avevano appena rapinato la filiale del Monte dei Paschi di Siena in piazza Berlinguer a Rozzano, alle porte del capoluogo lombardo. Come si vede dalle immagini riprese dalle telecamere di sicurezza della banca, dopo essere entrati utilizzando dei ditali di silicone per superare la scansione dell'impronta digitale nella bussola all'ingresso dell'istituo di credito, i malviventi avevano minacciato i dipendenti con le pistole e poi li avevano legato insieme con un cliente e chiusi in bagno. Poi, una 20ina di minuti dopo, erano fuggiti con 110mila euro in contanti che avevano razziato dalle casseforti. Appena usciti erano stati però immediatamente bloccati e immobilizzati dagli agenti.Gli arrestati, tutti con precedenti specifici e che da tempo erano seguiti dai poliziotti che li avevano anche ripresi mentre parlavano all'esterno della filiale, sono un 53enne napoletano, un 40enne brianzolo e un 77enne uruguaiano, soprannominato per la sua età "il presidente".