Roma, (askanews) - Il ministro del welfare Giuliano Poletti non condivide la decisione della Cgil di proclamare lo sciopero generale per il 5 dicembre. ""Credo che sia per la legge di stabilità sia per la legge di riforma del mercato di lavoro, ho dichiarato in passato che non trovo la scelta della Cgil giustificata. Comunque è una libera scelta del sindacato - ha detto Poletti - che non posso non rispettare".Il ministro Poletti ha sottolineato che la legge di Stabilità varata dal governo è un provvedimento "espansivo" dopo molti anni che contiene risorse importanti. E Poletti ha difeso anche il Jobs act, una riforma del mercato del lavoro nella quale a suo avviso ci sono molti elementi per ridurre la precarietà e aumentare l'occupazione.