Parma (askanews) - La gravissima crisi del Parma calcio dipende anche dalla mancanza di regole in questo sport. È l'opinione del sindaco della città, Federico Pizzarotti, che ha parlato della situazione della squadra a margine dell'apertura del Golf show alle Fiere di Parma. "Io l'ho detto più volte anche direttamente a loro. Penso che Lega e Figc non abbiano delle regole ed è ampiamente dimostrato: ci sono stati anche altri casi in cui si è evidenziata questa cosa, ci sono altre squadre potenzialmente in quella situazione anche se non ci sono ancora arrivate".Il sindaco ha fatto riferimento all'acquisto della squadra da parte dell'attuale presidente Manenti, che ha incontrato ieri: "Se voi andate a comprare un'auto non vi fanno uscire con la macchina se non avete garanzie, invece in questo caso si è comprata una squadra che ha milioni di debiti e lo si sapeva già.Erano mesi che si parlava di società e dipendenti non pagati, quindi era evidente che si trattava di una situazione di liquidità necessaria. Lui dice che non lo sa, non sappiamo come regolarci e la Figc e la Lega non hanno controllo in questo senso". L'invito è ad introdurre "nuovi controlli, benvenga se questo può essere un nuovo punto di partenza".