Pretoria, (TMNews) - Oscar Pistorius è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo per la morte di Reeva Steenkamp, uccisa a colpi d'arma da fuoco la notte di San Valentino del 2013. Impassibile, il campione paralimpico sudafricano ha ascoltato la lettura della sentenza in piedi."La corte lo ha ritenuto all'unanimità colpevole dell'accusa di Omicidio colposo" ha detto il giudice Thokozile Masipa.L'atleta paralimpico è stato dunque ritenuto colpevole di aver ucciso la sua fidanzata, ma solo per errore. L'accusa, secondo il giudice, non ha prodotto prove sufficienti per accertare l intenzione dell atleta di uccidere Reeva. Per questo è caduto il capo di imputazione principale, l'omicidio volontario e premeditato, e così Pistorius ha evitato l ergastolo.La pena detentiva a carico di Pistorius, che aveva chiesto perdono nel corso del processo, dipenderà dalla valutazione del giudice che comunque non si esprimerà prima di tre-quattro settimane.L'omicidio colposo in Sudafrica è punito con una pena massima di 15 anni di carcere.