Roma, (askanews) - Sarebbe dovuta all'eredità degli addestramenti sovietici nel Kgb la strana postura di Vladimir Putin quando cammina, a lungo esaminata da esperti e medici internazionali alla ricerca di prove di una malattia degenerativa.Secondo uno studio della rivista British Medical Journal (Bmj) - realizzata da neurologi di Portogallo, Olanda e anche Italia - il ridotto movimento del braccio destro del presidente russo potrebbe essere un caso di "andatura del pistolero", risultato degli anni da agente segreto operativo, quando veniva addestrato a muoversi in un certo modo per essere sempre pronto ad affrontare un nemico.Al kgbista veniva insegnato infatti a tenere l'arma nella mano destra, molto vicina al petto e muoversi in avanti con una parte del corpo, in genere la sinistra.L'indagine offre una suggestiva alternativa alle molteipotesi di una malattia neurologica circolate negli ultimi anni, in particolare dopo i problemi di salute liquidati come semplice mal di schiena, che di tanto in tanto hanno afflitto il leader del Cremlino negli ultimi anni.