Pretoria, (TMNews) - Al processo per l'omicidio di Reeva Steenkamp, il procuratore ha cercato di dimostrare che Oscar Pistorius, accusato di aver ucciso la sua fidanzata la notte di San Valentino del 2013, è in grado di muoversi con una certa rapidità anche senza indossare le protesi. Per farlo, l'accusa ha anche fatto riferimento a un video, diffuso da una televisione australiana, nel quale l'atleta paralimpico sudafricano cammina rapidamente sui moncherini.Secondo Wayne Derman, il medico sportivo citato dalla difesa, invece, Pistorius era psicologicamente vulnerabile e con una mobilità molto limitata, fattori che spiegherebbero il suo bisogno di ricorrere a un arma da fuoco per sparare dietro alla porta del bagno dove, invece dei presunti ladri, si trovava la modella 29enne.Nel video diffuso dalla rete australiana Channel 7 si vede Pistorius che "corre" pur in assenza di protesi, con un braccio teso in avanti e la mano chiusa come se avesse in mano una pistola. In un altro video si vede di nuovo l'atleta tornare a marcia indietro molto rapidamente, sempre sui moncherini.