Roma, (TMNews) - Una Coppa del mondo 'verde': i Mondiali di calcio del 2014 in Brasile sono all'insegna del rispetto dell'ambiente come chiesto alla Fifa e al Brasile dalle Nazioni Unite. Per rispondere a questa richiesta il Paese sudamericano sta mettendo a punto la prima struttura sportiva che ambisce a ottenere la Leed platinum, la più alta certificazione in materia di impatto ambientale. Si tratta dello Stadio Manè Garrincha di Brasilia, che accoglierà il match di apertura della Coppa del Mondo e che sarà a impatto zero."Lo stadio sfrutterà tutta una serie di risorse che gli permetteranno di produrre più energia di quanta ne consumi, grazie a dei pannelli solari - spiega Vicente Castro de Mello, architetto - Inoltre si recupererà l'acqua piovana che potrà coprire l'80% del fabbisogno".Architetti ed esperti hanno poi progettato una vasta copertura della struttura che riduce il passaggio dei raggi solari e dunque consente di evitare l'installazione di impianti di climatizzazione. Al loro posto un sistema di ventilazione naturale grazie a queste colonne che richiamano lo stile architettonico della capitale brasiliana. L'impronta verde dei Mondiali 2014 riguarderà anche tifosi e spettatori: gli organizzatori hanno cercato di privilegiare l'accesso a piedi e in bicicletta, creando ad esempio un parcheggio da 3.500 posti per le due ruote, in modo da limitare l'emissione di gas serra.