Roma (askanews) - È un Renzi a tutto campo quello ospite del videoforum di Repubblica Tv, intervistato da Claudio Tito. Dalle elezioni regionali alle tensioni nel partito democratico, dalla decisione della Consulta sul rimborso delle pensioni sino alla possibilità di un intervento militare contro i barconi degli immigrati ancorati davanti alle coste libiche.La Liguria è l'ultima spiaggia di Berlusconi ha detto il premier riferendosi alle prossime Regionali, accusando la sinistra che sostiene Pastorino e non la Paita, candidato ufficiale del Pd. È un modo per rianimare Forza Italia con il massaggio cardiaco, una chance di sopravvivenza fornita da una "sinistra masochista"."C'è una sinistra riformista e una sinistra masochista", ha spiegato Renzi. Sono di sinistra il divorzio breve, il falso in bilancio, gli ecoreati, cioé le misure del governo. E anche l'abolizione dell'articolo 18. "Perché quello che facciamo lo hanno fatto anche Schroeder e Clinton, una sinistra riformista".Per affrontare la bocciatura dello stop alla indicizzazione delle pensioni decisa dalla Consulta, Renzi ha le idee chiare."La sentenza non dice che bisogna pagare domani mattina tutto. Dice che il governo può intervenire, ma se interviene con quel criterio deve sapere che è incostituzionale. Nei prossimi giorni verificheremo le carte nel dettaglio e ci prenderemo il tempo necessario per evitare di fare degli errori come chi ci ha preceduto".Verrà studiata una soluzione per continuare a essere credibili a livello europeo, ha ribadito Renzi, non cambieranno i saldi e verranno comunque mantenute le regole europee.Affrontato anche il nodo dell'emergenza migranti. Bombardare i barconi vuoti su cui vengono poi ammassati i profughi è "un'ipotesi che è stata praticabile in Albania, sono tecniche militari. Lo studio è pronto, noi siamo pronti a intervenire ma io mi aspetto una risoluzione Onu complessiva" ha dichiarato il presidente del Consiglio.