Roma, (askanews) - A inizio aprile inizieranno ad arrivare nelle case di 7 milioni di lavoratori le "lettere arancioni" dell'Inps che conterranno l'estratto conto contributivo e una simulazione della loro pensione. E' l'annuncio fatto dal presidente dell'Istituto di previdenza, Tito Boeri, che ha invitato gli italiani, e soprattutto i giovani, a digitalizzarsi:"Potranno - ha spiegato Boeri - attraverso l'utilizzo del loro Pin, accedere ai servizi che abbiamo messo a loro disposizione per poter avere delle proiezioni e delle informazioni sulla loro pensione".L'obiettivo dell'iniziativa, ha sottolineato l'Inps, "è quello di riuscire a raggiungere diverse fasce di popolazione: secondo i dati Istat, infatti, nel 2015, soltanto il 60% degli italiani si è connesso a Internet e appena il 30% degli utenti ha utilizzato la rete per interagire con la pubblica amministrazione.