Roma, 2 nov. (askanews) - Pechino è pronta a sfidare i giganti del cielo Airbus e Boeing con il primo jet passeggeri Made in China. Il roll out del C919, un velivolo a corridoio singolo da 168 posti, è avvenuto dopo un anno di lavori di assemblaggio presso la Commercial Aircraft Corporation of China (Comac) a Shangai.Ma il primo volo di test dell'aereo, lungo 39 metri e con un'autonomia fino a 5.500 chilometri, non verrà effettuato quest'anno come inizialmente previsto ma nel 2016. E già la stampa cinese ipotizza un nuovo rinvio al 2017, come ha scritto il China Daily.La Comac, che ha già 517 ordini per il C919, quasi tutti da compagnie nazonali, ha già sviluppato un velivolo regionale da circa 80 posti. L'ARJ, però, è in fase di test in volo e non ha ancora la cruciale certificazione della Federal Aviation Administraion Usa, indispensabile per volare nei cieli degli Stati Uniti.La società cinese prevede anche di realizzare un velivolo wide body in collaborazione con la russa United Aircraft mentre sono sempre più insistenti le voci sull'intenzione di Pechino di arrivare a produrre in casa anche motori per l'aviazione civile. La catena di montaggio per sfidare i big del settore dell'aviazione è partita.(immagini Afp)