Brasilia (askanews) - Il Brasile è sull'orlo del caos politico e la poltrona della presidente Dilma la rossa scricchiola in modo assai preoccupante. Il principale alleato del partito della Rousseff ha lasciato la coalizione, approfondendo la crisi di governo, mentre sul capo dello stato pende una richiesta di impeachment."A partire da oggi, in una storica riunione del partito, il PMDB si ritira dal governo di Dilma Rousseff" ha detto Romero Juca.La direzione nazionale del partito del vicepresidente Michel Temer, che succederà a Rousseff nel caso in cui l'impeachment dovesse andare in porto, ha anche fatto appello ai suoi ministri presenti nell'esecutivo a rassegnare le dimissioni.L'abbandono del Pmdb rende la posizione di Dilma sempre più debole, anche perché altri partiti minori del cosiddetto "Grande centro" potrebbero seguire l'esempio e ritirare l'appoggio al governo.L'opposizione canta vittoria e guarda al futuro."L'uscita del PMDB chiude la bara del governo agonizzante, che ha perso le condizioni minime per guidare il paese e rilanciare l'economia" ha detto Aecio Neves leader dell'opposizione.Dilma Rousseff, che sta combattendo recessione, scandali, proteste e la crescente spinta per la sua messa in stato di accusa, dopo la nuova bufera che l'ha travolta, ha deciso di annullare la sua visita prevista per questa settimana negli Stati Uniti.(Immagini Afp)