Roma, (TMNews) - Il tribunale francese ha condannato la compagnia aerea low-cost Ryanair a risarcire 10 milioni di euro di danni e interessi a lavoratori, enti previdenziali e fisco, e a una multa di 200mila euro, per avere violato il diritto del lavoro francese all'aeroporto di Marsiglia, nel sud della Francia. L'azienda irlandese è accusata di avere assunto più di cento dipendenti con contratto irlandese e non locale, quando aprì la sua base nella città francese, tra il 2006 e il 2007. "Il tribunale ha ordinato l'esecuzione provvisoria; questo significa che anche se Ryanair dovesse fare appello, dovrà comunque pagare la somma stabilita dalla sentenza. Dunque il tribunale ha inteso sanzionare la compagnia aerea in modo forte ed esemplare", ha detto Rolland Rappaport, avvocato della parte civile del sindacato dei piloti.Il tribunale francese, tuttavia, non ha seguito la richiesta della procura, che chiedeva il sequestro, nel corso del processo a fine maggio, dei beni "serviti a commettere la violazione", tra cui 4 Boeing 737 parcheggiati da 4 anniall'aeroporto di Marsiglia.Immagini: Afp