Parigi (askanews) - Il presidente francese François Hollande ha annunciato lo stato di emergenza, in seguito alla raffica di attacchi che hanno squarciato la notte di Parigi."Abbiamo decretato lo stato di emergenza, ovvero la chiusura di certi luoghi con il blocco della circolazione e la possibile perquisizione di certe persone" ha detto il presidente in un breve discorso televisivo dall'Eliseo. "La seconda decisione che ho preso è la chiusura delle frontiere. Dobbiamo assicurarci che nessuno possa entrare per compiere altri attacchi, e allo stesso tempo che coloro che hanno potuto commettere questi crimini possano essere arrestati".Dobbiamo ugualmente dare prova di unità e di sangue freddo. Di fronte al terrore la Francia deve essere forte, e le autorità dello stato devono essere ferme, ha continuato il Presidente della Repubblica ammettendo che ci sono decine di vittime . Quello che vogliono i terroristi è farci paura. E c'è motivo di avere paura".Abbiamo mobilitato tutte le forze possibili per neutralizzare i terroristi e mettere in sicurezza tutti i quartieri che possono essere obbiettivi dei terroristi" ha aggiunto Hollande. Il presidente ha parlato di "attacchi terroristici senza precedenti" mandando un pensiero alle "numerose vittime e alle loro famiglie.Quello che vogliono i terroristi è farci paura. E c'è motivo di avere paura. Ma c'è anche una nazione che sa difendersi e sa mobilitare le sue forze".(Immagini Afp)