Roma, (askanews) - Gelati di pollo o di pesce contro il caldo. Allo zoo di Parigi si pensa proprio a tutto per aiutare gli animali a combattere l'afa, soprattutto i cuccioli, e invogliarli a nutrirsi per rinfrescarsi, con le temperature sui 40 gradi causate dall'ondata di calore record che ha colpito anche la Francia."Le piccole giraffe e gli altri cuccioli che sono qui sono appena nati o hanno al massimo sei mesi - spiega Alexis Lecu, direttore scientifico dello zoo - non sono ancora in grado di proteggersi, autoregolarsi con la temperatura corporea, non hanno percezione e hanno bisogno del nostro aiuto. Decidiamo noi quando devono bere, farsi un bagno, rinfrescarsi".Gelati e ghiaccioli vengono dati a babbuini, animali carnivori, lupi, linci. E ai leoni marini. Il trucco è mettere il cibo di cui si nutrono abitualmente nel gelato, così lo riconoscono e lo mangiano e alla fine trovano anche il ghiaccio. Ai carnivori vengono aggiunte anche proteine animali, come pollo, pesce o altri tipi di carne. Per le scimmie si prediligono mele e banane. Pesce per i leoni marini. Ma ci sono tante varianti.Si tende poi a tenere i piccoli lontani dal caldo, come questa giraffa nata a metà maggio, a cui è vietato ancora uscire all'aperto. Meglio evitare il sole e restare con le giraffe anziane e malate.(Immagini: Afp)