Milano, 13 feb. (TMNews) - "Ho deciso di rinunciare al ministero che il Signore mi ha affidato, in piena libertà per il bene della Chiesa dopo aver pregato a lungo ed esaminato davanti a Dio la mia coscienza, ben consapevole della gravità di tale atto ma altrettanto di non essere più in grado di svolgre il ministero petrino con la forza che esso richiede". Così Papa Benedetto XVI conferma e spiega la sua decisione di dimettersi in aula Paolo VI per l'udienza generale del mercoledì, la prima dopo l'annuncio. "Continuate a pregare per me, per la Chiesa, per il futuro papa, il Signore ci guidera" ha concluso il Pontefice.