Colombo (askanews) - In Sri Lanka una folla di 500mila fedeli ha partecipano alla messa celebrata da Papa Francesco a Colombo per la canonizzazione del primo santo dello Sri Lanka Giuseppe Vaz, nato in India da famiglia portoghese e poi arrivato nel Paese per sostenere i cattolici durante la persecuzione dei calvinisti olandesi.Il Papa nel suo discorso ha auspicato la libertà di culto in un Paese dilaniato dalle tensioni etniche e religiose. "I cristiani di questo Paese possano essere confermati nella fede - ha detto - e dare un contributo ancora maggiore alla pace, alla giustizia e alla riconciliazione nella società srilankese". "La libertà religiosa è un diritto umano fondamentale": "ogni individuo deve essere libero, da solo o associato ad altri, di cercare la verità".(Immagini Afp)