Strasburgo (Francia), (askanews) - "Non possiamo qui non ricordare le numerose ingiustizie e persecuzioni che colpiscono quotidianamente le minoranze religiose e particolarmente i cristiani in diverse parti del mondo: comunità e persone che si trovano a essere oggetto di barbare violenze, cacciate dalle proprie case e patrie, vendute come schiave, decapitate, uccise, crocifisse e bruciate vive, sotto il silenzio complice di tanti". E' l'appello lanciato da Papa Francesco davanti all'Europarlamento di Strasburgo durante il suo discorso in plenaria.