Roma, (askanews) - Paolo Genovese, regista del pluripremiato "Perfetti sconosciuti", ha presentato alla Mostra del cinema di Venezia il cortometraggio "Per sempre" che ha scritto e diretto, con protagoniste Giulia Bevilacqua, Chiara Mastalli e Claudia Potenza. Un corto che gli ha commissionato l'azienda d'abbigliamento Twinset, e il regista ha accettato, potendo parlare di un tema sociale che gli stava da tempo a cuore.

"Quando mi ha chiamato Twinset con Rai Cinema ho pensato: un corto commerciale? Perché? Poi mi hanno detto che non dovevo nominare la marca, né far vedere i vestiti, ma raccontare una storia".

Genovese ha proposto di parlare di affido. "In pratica è la possibilità di prendere bambini che hanno momentaneamente bisogno di una famiglia e affetto perché i genitori non possono in quel momento occuparsene e in questo momento mi sembra una cosa meravigliosa e di una generosità assoluta e tra l'altro è molto più semplice di quello che si possa pensare, l'iter non è complesso come per l'adozione. E il ventaglio delle persone che possono accedervi è ampio, una famiglia, una coppia o un single".

Giulia Bevilacqua: "Il corto si sviluppa su un equivoco, una donna che si prepara al primo appuntamento e sceglie il look con le amiche, sembra un appuntamento galante, invece poi si scopre che è un appuntamento con un bambino che lei prenderà in affido".