Roma, (askanews) - Gli uscieri hanno dovuto sollecitare la gendarmeria per arginare gli spintoni di cameramen e fotografi nella sala stampa dell'Assemblea nazionale, dove Pamela Anderson è stata invitata a sostenere il disegno di legge che vuole vietare il "gavage", la pratica di ingozzamento forzato delle anatre per la produzione di foie gras. La presenza in Parlamento dell'ex bagnina di Baywatch, già ambasciatrice dell'organizzazione animalista Peta, ha fatto scaldare i social network e riempire l'aula dell'assemblea nazionale. "Io, in quanto cittadina canadese, sono venuta in Francia per esprimere la mia opposizione all'industria che è altrettanto crudele quanto i massacri dei cuccioli di foca - ha detto l'attrice americana, condannando - il crudele trattamento e la macellazione delle anatre e oche per un prodotto di lusso non necessario, il foie gras",Il progetto di legge presentato della parlamentare verde Laurence Abeille tocca uno dei piatti tradizionali della gastronomia francese e ha diviso sia l'opinione pubblica che i parlamentari.Secondo la stampa, i produttori francesi di foie gras si sono detti "scioccati" dall'intervento dell'attrice nella questione.