Roma, (TMNews)- Giovani attivisti palestinesi hanno lanciato fiori nel mare di Gaza per commemorare i morti della tragedia del 10 settembre, quando un barcone con 500 migranti a bordo, molti palestinesi, è affondato al largo della Grecia. E' una delle peggiori tragedie dell'immigrazione negli ultimi anni. Il barcone è stato rovesciato volontariamente dagli scafisti mentre era in rotta dall'Egitto verso l'Italia.