Palermo, (askanews) - Palermo seppellisce i migranti morti nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia, e giunti nel capoluogo siciliano a bordo della nave svedese Poseidon. La cerimonia al cimitero dei Rotoli è chiusa alla stampa; i primi sei corpi ad essere tumulati sono quelli per cui è stata effettuata l'identificazione.Sono in tutto 52 le salme ritrovate chiuse nella stiva di un barcone. Ai profughi morti soffocati era stato impedito di salire sul ponte. Su richiesta della Procura della Repubblica, gli altri corpi resteranno a deposito fino al 15 settembre per permettere la eventuale identificazione da parte di parenti o conoscenti delle vittime. Si tratta dice il comune di Palermo di un ultimo atto di rispetto.