Roma, (askanews) - Picchiava, maltrattava e abbandonava i figli in mezzo a sporcizia ed escrementi, costringendoli a lunghissimi digiuni. Arrestato a Vittoria, in provincia di Ragusa, un uomo che sottoponeva a feroci maltrattamenti i quattro figli minorenni.

Un calvario che risulta anche da alcune intercettazioni delle telefonate dell'uomo. "L'ho fatto volare in aria facendolo cadere faccia a terra - diceva - l'ho pestato talmente forte che ha pianto tutta la notte".

L'uomo era già finito in passato nel mirino delle forze dell'ordine per lo stupro della moglie. Quando la donna è fuggita, i figli sono rimasti al marito che invece di accudirli ha dato prova di estrema violenza. I piccoli, costretti a vivere in un contesto di profondo degrado e sporcizia, avevano anche cercato aiuto presso i nonni che però non hanno denunciato quanto stava accadendo.

Gli agenti della Polizia di Stato, insieme all'Ufficio Minori della divisione anticrimine della questura di Ragusa e agli assistenti sociali, hanno affidato i bambini a una comunità.