Milano (TMNews) - Il divario fra ricchi e poveri nel mondo è sempre più grande e rende vano ogni tentativo di lotta contro la povertà estrema. Il dato sconsolante emerge dall'ultimo rapporto dell'Oxfam, network internazionale di 17 organizzazioni impegnate contro la povertà e l'ingiustizia. Dal 2009, quando cominciò la crisi, il numero di miliardari nel mondo è più che raddoppiato mentre 805 milioni di poveri soffrono la fame. Tra il 2013 e il 2014, le 85 persone più ricche al mondo hanno aumentato la loro ricchezza di 668 milioni di dollari al giorno, significa quasi mezzo milione di dollari ogni minuto.La mancata distribuzione equa della ricchezza nel mondo, fenomeno che si è diffuso fino in Africa, è sempre più un ostacolo alla crescita economica di tutti e al benessere di tutti. Eppure secondo l'Oxfam solo l'1,5% delle super-ricchezze basterebbe per garantire istruzione e sanità a tutti i cittadini dei paesi più poveri.